Conclusão ?

Questo è lo spazio dove ho lasciato la mia memoria, un pezzettino del mio cuore, la descrizione di sei mesi bellissimi. Lisboa. Giorni interminabili, il sole dei miradouros, avventure avventurose, la saudade, gli amici insostituibili e calorosi, la bubadeiras a Caparica e a Pontinha ed un po' ovunque. in giro per la città meravigliosa, i locali fumosi di fado, il … Continua a leggere

Guardo dallo spioncino

Che strano ritornare su queste pagine, che strana sensazione. Anche per un momento, anche al di là della mia altra pagina. Mi sembra di guardare dallo spioncino. Mi sento più giovane, quasi. Vorrei rileggere tutti i mesi prima, ad un anno da quando iniziai qui.

Mudam-se os tempos, mudam-se as vontades

Mudam-se os tempos, mudam-se as vontades, Muda-se o ser, muda-se a confiança; Todo o mundo é composto de mudança, Tomando sempre novas qualidades. Continuamente vemos novidades, Diferentes em tudo da esperança; Do mal ficam as mágoas na lembrança, E do bem, se algum houve, as saudades. O tempo cobre o chão de verde manto, Que já coberto foi de neve … Continua a leggere

Un giorno in aprile

Oggi mi sento messo alla prova da me, dalla mia vita, anche se non succede nulla. Forse proprio per questo. Devo scoprire quale sia il mio posto e cosa si possa fare quando con il corpo si è in un luogo e la testa nelle nuvole più alte. Il treno mi ha portato qui, si è fermato lasciandomi guardare il … Continua a leggere

25 de Abril

«Aqui posto de comando do Movimento das Forças Armadas. As Forças Armadas portuguesas apelam a todos os habitantes da cidade de Lisboa no sentido de recolherem a suas casas, nas quais se devem conservar com a máxima calma. Esperamos sinceramente que a gravidade da hora que vivemos não seja tristemente assinalada por qualquer acidente pessoal, para o que apelamos para … Continua a leggere

Grândola Vila Morena – Zeca Afonso

Grândola, vila morena Terra da fraternidade O povo é quem mais ordena Dentro de ti, ó cidade Dentro de ti, ó cidade O povo é quem mais ordena Terra da fraternidade Grândola, vila morena Em cada esquina um amigo Em cada rosto igualdade Grândola, vila morena Terra da fraternidade Terra da fraternidade Grândola, vila morena Em cada rosto igualdade O … Continua a leggere

Vago

Vago e confusamente cammino per questa città, dove le vecchie si reggono alle catene per non volare. Sembra tutto nuovo, tutto mutato d’improvviso. Le persone sognano un 2008 glorioso ed energico, dopo avere per anni rimpianto gli Anni Dieci del secolo scorso. Il vento corre veloce ed il tempo sembra fermo, al di là dei sogni con cui si balocca … Continua a leggere

Matrimonio

Così quel giorno avevo deciso di sposarmi, di farlo davvero, di portare davanti all’altare qualcuno cui avrei promesso qualcosa. Ma le parole mi suonavano strane: prometto, onorare e cose di questo genere. Non capivo del tutto il senso della cerimonia, i colori, i fiori così bianchi. Soprattutto non capivo l’euforia di quelli che mi avevano accompagnato per tutta la vita … Continua a leggere

Il suono del giorno

Oggi sono cambiate molte cose A partire dalla notte in sogno Neia mi accompagna lungo strade di una città un ricordo che porta in sè anni, abbandonato posizioni, un abbraccio di bambini voci amiche e rumore di bicchieri.